Finale Ligure e dintorni cosa vedere

Finale Ligure e dintorni cosa vedere nell'ambito del Finalese e le cittadine limitrofi. Siti d'interesse storico come chiese, centri storici. Un piccolo aiuto per il vostro soggiorno.

Tutte le informazioni disponibili anche alla reception del nosto Residence.

Vedi il nostro listino, le nostre Offerte Lastminute oppure prenota subito il tuo appartamento vacanze da noi.

FINALBORGO

Chiuso tra mura medievali ancora ben conservate, intervallate da torri semicircolari e interrotte solo in corrispondenza delle porte, il Borgo di Finale offre subito al visitatore una sensazione di protezione e raccoglimento.

Se i grandi monumenti : i palazzi rinascimentali e barocchi, la Basilica di San Biagio, il complesso di Santa Caterina e - fuori le mura - Forte San Giovanni e Castel Gavone esprimono, per così dire, la forza e la vanità del borgo, i negozi e le botteghe artigiane e i tanti localini ne rappresentano la vivacità.

finalborgo-6
finale-ligure-cosa-fare-finalborgo-1
finale-ligure-cosa-fare-finalborgo-2
finale-ligure-cosa-fare-finalborgo-3
finale-ligure-cosa-fare-finalborgo-4
finale-ligure-cosa-fare-finalborgo-5
finale-ligure-cosa-fare-finalborgo-6

Questo è infatti un luogo vivo, abitato, dove le piazze moltiplicano i momenti d´aggregazione e le attività commerciali si integrano armoniosamente nel tessuto urbano.
Grazie proprio a queste sue particolari caratteristiche che mantiene integre l’aspetto dei tempi medioevali diventa ogni anno palcoscenico della manifestazione “Viaggio nel Medioevo”.

Si tratta di tre giorni interamente dedicati a rappresentazioni storiche tra gioccolieri, mercanti, cavalieri, dame nobili tutti in costume d’epoca che popolano le vie del Borgo tra locande, botteghe allestite per l’occasione.
Le vie e piazze animate anche da concerti di musica celtica medievale e spettatacoli di giullari, mangiafuoco riportano il visitatore in un viaggio a ritroso nel tempo.

FINALMARINA

Finale Ligure è una città in cui la storia ha lasciato moltissime testimonianze: artistiche e culturali che dalla preistoria, passando per il medioevo, sono arrivate sino ai nostri giorni. L’ambiente unito al clima prevalentemente mite rendono la zona una delle più belle perle della Riviera, il luogo ideale dove immergersi in un paradiso di arte, cultura, sport e natura tanto che lo stupore dei turisti è per chi ci vive è all’ordine del giorno. Del finalese è stato detto “la montagna al mare, il mare in montagna”.

Sicuramente la passeggiata a mare che fiancheggia tutte le spiagge di Finale Ligure è una dei fiori all’occhiello della cittadina. La piazza centrale modernizzata da pochi anni offre invece un punto di incontro non solo per i vacanzieri ma anche per la gente del posto offrendo oltre alla cultura momenti di svago e allegria.

slider
images not found

BORGIO VEREZZI

Arroccato sulla collina dell’Orera, il borgo “saraceno” si presenta come un armonioso insieme di quattro diverse borgate (Poggio, Piazza, Roccaro, Crosa), caratterizzate da costruzioni in pietra rosa incastonate in un panorama di roccia e di mare, e collegate da stretti carruggi, mulattiere e stradine - le crêuze - un tempo destinate ai muli e ai carri.

Le case addossate l’una all’altra in un armonico disordine di volumi e di masse, sembrano una sola abitazione variamente articolata, che sorge dalla roccia come sua naturale prosecuzione.

Questa architettura mediterranea è di chiara influenza arabo-islamica, anche se forse rimane una leggenda la fondazione di Verezzi da parte di pirati saraceni che, innamoratisi di questi luoghi, avrebbero abbandonato le loro scorrerie per ritirarsi a vivere sulla terraferma. Ma è la borgata Piazza la più nota. Perché qui, in questa meravigliosa finestra sul mare che è Piazza Sant’Agostino, con la sua chiesetta del XVII secolo (restaurata dopo le ferite della guerra), è nato il Festival Teatrale di Borgio Verezzi.

Ancora oggi, dal lontano 1967, nelle notti d’estate la piazzetta rappresenta lo splendido scenario naturale in cui si muovono gli attori, sotto il cielo stellato ritagliato dai tetti delle antiche costruzioni e, come quarta parete, alle spalle degli spettatori, il blu scuro del mare con le sue mille luci.

slider
images not found

VARIGOTTI

Località balneare lontana dal turismo di massa Varigotti si distingue per il suo piccolo borgo saraceno. Meta di chi ama il mare e la tranquillità è divenuta nel tempo una perla nel suo genere.

Come altre località della Liguria anche Varigotti si affaccia su un breve tratto di costa caratterizzato da una lunga spiaggia sabbiosa sul quale si distende una bellissima passeggiata.

L’origine di Varigotti risale all’alto medioevo: Varicottis ospitava originariamente una fortificazione bizantina e successivamente ha subito diverse vicessitudini, in particolare l’invasione saracena.

Punta Crena è il promontorio con la torre che delimita a est la costa di Varigotti e dalla quale è possibile raggiungere i resti della parte antica mediante una camminata di circa 15 minuti partendo dal borgo saraceno. Durante la camminata si ammira il bellissimo panorama sul mare di Varigotti.

slider
images not found